profilo

..........................................

Insegno Storia e critica del cinema e Cinema e studi culturali presso l'Università degli Studi di Milano. Ho scritto sette libri, una quarantina di saggi e ho partecipato a una trentina di convegni.

> Profilo completo

RICERCA

..........................................

LUCHINO VISCONTI

​Una nuova prospettiva sull'opera e sull'immagine pubblica di Visconti, oltreché sulla letteratura che lo riguarda, a partire da una riconsiderazione della componente trasgressiva della sua poetica e da uno studio filologico delle sue carte.​

CINEMA E SESSUALITÀ

La sessualità come prospettiva privilegiata per ripensare la storia del cinema, i criteri con cui è stata costruita e le prassi legate alla fruizione dello spettacolo cinematografico, d'autore come popolare, fino al limite estremo della pornografia.

​​

CINEMA E OMOSESSUALITÀ

Una storia rimossa che coinvolge l'intera istituzione cinematografica, dall'industria al pubblico, fino a censura, critica, divismo, con ricadute su saperi dominanti, cultura popolare e ovviamente rappresentazioni da parte dei media più diversi.​

ALFRED HITCHCOCK​

​La riflessione su genere e sessualità di Hitchcock non solo è aperta a sempre nuove speculazioni, ma ha anche esercitato un'enorme influenza: studiarle insieme significa garantirsi un punto di osservazione privilegiato su larga parte della storia culturale del cinema.

​​

CRITICA CINEMATOGRAFICA E STORIOGRAFIA DEL CINEMA

Contatti e divergenze tra riflessione accademica e la critica più marginale, in termini di estremismo ideologico, limitata circolazione e posizione sociale dei destinatari, come occasione di ripensare modi e forme della riflessione sul cinema.

LIBRI

UTET_università_Rocco e i suoi fratelli_03b.jpg

Rocco e i suoi fratelli. La vita amara di Luchino Visconti

UTET, Torino 2021, pp. XIV, 188, 44 ill. b/n 

Raccogliendo l’eredità trasgressiva della Dolce vita, nel 1960 Rocco e i suoi fratelli provoca un vero e proprio terremoto istituzionale, inedito nelle forme, in un momento di delicata transizione politica e culturale, suscitando un vasto dibattito che coinvolge stampa, censura, politica e magistratura. Sulla base di nuovi documenti e di un affinamento del lavoro filologico condotto sulle carte del regista, a distanza di dieci anni questa edizione rivista e ampliata mette ulteriormente a punto le sue ipotesi...

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

CURATELE

copertina cinema_6.jpg

Parker Tyler

Allucinazione Hollywood

(Hollywood Hallucination, 1944)

ULTIME PUBBLICAZIONI

m3cd3kCtCElfLPtzyJraAQJ3bZd.jpg

SAGGI

Vecchi fusti e nuovi fusti: appunti su maschilità, cinema e destra radicale del dopoguerra, in A.B. Saponari, F. Zecca (eds), Oltre l'inetto? Rappresentazioni plurali della mascolinità nel cinema italiano, Meltemi, Milano 2021, pp. 121-135.

Alla corte di Re Luchino. Visconti visto dalla stampa dell’estrema destra laica, in M. De Grassi (ed.), Luchino Visconti oggi: il valore di un’eredità artistica, Edizioni Università di Trieste, Trieste 2020, pp. 85-116 (now revised and expanded in Intorno a Luchino Visconti. Dieci sguardi eccentrici, UTET, Torino 2021).

IN PREPARAZIONE

IMG_2015.JPG

SAGGI

Gay and Lesbian e Queer studies, in F. Andreazza (a cura di), Fare storia del cinema. Metodi, oggetti, temi, Carocci, Roma 2022.

"«Sono sempre storie complicate». Il progetto Stanotte hanno sparato di Michelangelo Antonioni”, Non, a. I, n. 1, 2022.

The Italian Film Censorship (1948-1976). A quantitative analysis (con T. Subini), in The Screen Censorship Companion: Critical Explorations in the Control of Film and Screen Media, a cura di Daniël Biltereyst and Ernest Mathijs, The University of Exeter Press 2023